Il CONVEGNO Città e Territorio

9 -11 Novembre 2012

Massa Marittima (GR), Palazzo dell'Abbondanza

 

Nell’ambito di un più ampio progetto di ricerca dedicato al contado storico di Massa, il Centro Studi Città e Territorio promuove con il patrocinio del Comune di Massa Marittima un convegno dal titolo “Città e territorio. Conoscenza tutela e valorizzazione dei paesaggi culturali”. L'iniziativa è rivolta ad architetti, urbanisti, storici, archeologi, paesaggisti, a quanti altri si occupino di conoscenza, tutela e valorizzazione del patrimonio paesaggistico e a tutta la cittadinanza.

 

 Obiettivi. Lo scopo del Convegno multidisciplinare è quello di discutere gli aspetti legati alla documentazione dei beni storici-architettonici, e più in generale paesaggistici, promuovere la visibilità delle ricerche in corso nei vari ambienti e settori disciplinari, incentivare gli studi sul paesaggio volti alla valorizzazione dello sviluppo culturale ed economico della città e del territorio di pertinenza.

 

Articolazione degli incontri. Il convegno si articolerà su tre giornate. La prima sessione sarà dedicata alle più recenti ricerche sul paesaggio di Massa, sul particolare impianto urbano della città intramoenia e sul rapporto della stessa con il territorio circostante, a partire a due ingenti progetti realizzati in convenzione con la Regione Toscana: il rilievo della cinta muraria e poi il restauro delle fortificazioni.

La seconda giornata di scambio e dibattito è invece dedicata a ricerche italiane ed internazionali aventi per oggetto la tutela e la valorizzazione del paesaggio storico e del rapporto città-territorio. 

La terza giornata è infine dedicata alla visita di siti di particolare interesse paesaggistico, oggetto di importanti progetti di valorizzazione della storia del territorio massetano, quali il circuito delle ferriere di Valpiana.

   

 

IL PROGETTO E IL CONVEGNO

ll paesaggio è una risorsa, articolata e complessa, ed il suo studio richiede un’analisi approfondita e multidisciplinare, trattandosi di una formazione dinamica e fatta di continue relazioni. Questo è l’unico modo per comprenderne l’evoluzione, i valori ed i linguaggi.

Il paesaggio è risorsa naturale e risorsa antropica, espressione dell’incontro tra uomo e natura; elemento costitutivo dell’ambiente, è formato dall’insieme di tutti gli elementi naturali e degli interventi umani, complesso che conferisce ai luoghi una particolare identità e valore.

Secondo la Convenzione Europea del Paesaggio esso designa una parte di territorio così com’è percepita dalle popolazioni, il cui carattere deriva dall’interazione dei fattori naturali ed umani. Il paesaggio contribuisce alla formazione delle culture locali ed è un elemento basilare del patrimonio culturale europeo.

Il paesaggio è formato dall’insediamento umano e dal rapporto di questo con il territorio circostante nella sedimentazione avvenuta nel corso dei secoli. La conoscenza storica è il primo passo per intraprendere una corretta azione di salvaguardia, e solo un territorio adeguatamente tutelato può essere proficuamente valorizzato.

 

Conoscenza, tutela e valorizzazione e poi divulgazionedei risultati si pongono dunque come principi guida alla base delle azioni da seguire in un progetto sul paesaggio.