Visita alla cantina di Renzo Piano, cornice di apertura del convegno "Città e Territorio"

02.09.2012 13:23

Il convegno "Città e Territorio" si aprirà con la visita alla cantina di Rocca di Frassinello (Gavorrano), opera dell'architetto Renzo Piano, inaugurata nel 2007.

La vigna è protagonista del progetto con i filari che si protendono verso la cantina.


«La vigna è una coltivazione di grandissima sapienza. Con i suoi filari disegna il terreno, delinea il paesaggio, meglio di ogni altra pianta», dice Piano che prima di dire sì al progetto, ha fatto un volo in elicottero sul luogo dove sarebbe dovuta sorgere la cantina. «Ho sempre bisogno di capire l'ambiente prima di realizzare un progetto e di guardarlo dall'alto, come gli uccelli». Perché, spiega, «un architetto deve anche imparare a volare».

     

Dal punto di vista architettonico l’edificio è stato progettato con un obbiettivo di assoluta modernità ed è in gran parte sotterraneo, sviluppandosi per circa 8.000 metri quadrati. Intorno, 500 ettari di cui 125 a vigna.

Il cuore della cantina è un cubo di 46 metri di lato, occupato da 2.500 botti di rovere disposte nella barriquerie a gradoni concentrici e discendenti, come un grande anfiteatro all’interno del quale filtrano in maniera suggestiva i raggi solari, proiettati attraverso un sistema di specchi dalla torre cattura-luce che si innnalza sul terrazzo. 

La movimentazione delle botti da 225 litri avviene tramite bracci telescopici. 

La piazza, soprastante la barricaia e gli altri locali tecnici che la circondano sottoterra, svolge la funzione di un grande sagrato laico e contemporaneo proteso come un belvedere sul paesaggio circostante. 

Un padiglione vetrato ospita lo spazio per degustazioni, conferenze e concerti. Sulla torre sono collocate tutte le apparecchiature e le attrezzature tecnologiche. 

www.castellare.it/ita/introFrassinello.html